Le classi coinvolte nel progetto alpconnectar usano una serie di dispositivi tecnologici per effettuare scambi linguistici a distanza.

Come funziona?

Oltre alla posta elettronica e un deposito elettronico (cloud) per il materiale, un importante strumento di lavoro è costituito dalla videoconferenza in diretta, che viene eseguita come classe o a piccoli gruppi, all’interno di attività specifiche in un percorso di apprendimento linguistico.

scambi600

Le scuole alpconnectar dispongono di

  • personal computer, computer portatili o tablet
  • connessione in rete (banda ampliata)
  • videocamera o proiettore di nuova generazione
  • beamer
  • autorizzazioni dei genitori per gli scambi digitali in rete

La rete degli scambi

Nei cantoni bilingui lo scambio linguistico avviene tra scuole dello stesso Cantone. Altrimenti si ha una comunicazione trilaterale in cui una scuola svolge alternativamente il ruolo di scuola apprendente una L2 e di scuola esperta nella (propria) L1.

modelli

E i docenti?

I docenti giocano un ruolo chiave nel progetto alpconnectar , nel quale sono attori principali.

  • prendono contatti con una o più scuole-partner
  • si accordano su tempi e contenuti del progetto
  • informano allievi, genitori e autorità scolastiche
  • si aggiornano sulla strumentazione tecnica e sulle loro modalità d’uso
  • programmano le attività in classe e con le classi di scambio
  • controllano le attività di scambio (distribuzione uniforme dei compiti in classe)
  • organizzano (eventualmente) momenti di scambio reali